Il presidente di Confcommercio indica due soluzioni da adottare: “una cedolare secca sulle locazioni commerciali e una local tax che comprenda Imu, Tasi e Tari, totalmente deducibile”.

“Meno tasse e più incentivi per le imprese che hanno una attività commerciale o vogliono crearne una nelle città”. A chiederlo è il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, a margine della presentazione dell’indagine sulla demografia d’impresa nei centri storici.  Per Sangalli sono due le soluzioni da adottare: “Una cedolare secca sulle locazioni commerciali e una local tax che comprenda Imu, Tasi e Tari, totalmente deducibile”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: