I 5,3 miliardi registrati dall’Istat sono inferiori ai 5,7 del dicembre 2016. Nell’intero 2017 il surplus L’avanzo commerciale raggiunge i 47,5 miliardi, con esportazioni in crescita del 7,4% in valore (3,1% in volume) e importazioni a +9% in valore (+2,6% in volume).

A dicembre 2017 l’avanzo commerciale è stato pari a 5,3 miliardi (+5,7 miliardi a dicembre 2016). Rispetto al mese precedente, l’import è salito del 3,3% e anche l’export, ma in misura più contenuta (+0,6%). Lo rileva l’Istat. L’aumento congiunturale delle esportazioni è sintesi della crescita delle vendite verso i Paesi Ue (+2,5%) e della diminuzione verso quella extra Ue (-1,8%). Nei confronti dello stesso mese dell’anno precedente, a dicembre 2017 crescono sia l’export (+2%) sia l’import (+3,7%). Le variazioni tendenziali risultano pari a +8,6% per l’export e +10% per l’import se corrette per i giorni lavorativi. Nell’intero 2017 le esportazioni sono in crescita, rispetto al 2016, del 7,4% in valore e del 3,1% in volume. A crescere sono anche le importazioni con +9% in valore e +2,6% in volume. L’avanzo commerciale raggiunge i 47,5 miliardi (+81 miliardi al netto dell’energia). L’espansione dell’export è da ascrivere a entrambe le aree di sbocco: +8,2% per i Paesi extra Ue e +6,7% per i Paesi Ue. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: