Anche in seguito alle contestazioni della settimana scorsa, le Associazioni hanno tenuto due riunioni con l’ Assessore Oneglio per i mercati e l’Imposta di soggiorno. Gian Marco Oneglio è il nuovo Assessore al Commercio, Turismo, Industria, Artigianato, Agricoltura e Pesca per il Comune di Imperia. Due temi “caldi”, quindi, sono stati oggetto degli incontri. Il primo riguarda lo spostamento del mercato di Porto Maurizio e le prossime fiere. Il secondo te,a ha visto una prima riunione sull’applicazione dell’imposta di soggiorno.

In tutti e due gli incontri ci si è aggiornati per definire alcune questioni che necessitano di futuri approfondimenti.

Commercio su aree pubbliche: presenti anche i rappresentanti di Confcommercio Fiva

Per quanto riguarda il commercio su aree pubbliche, Confcommercio Fiva era presente con i suoi rappresentanti Sorgi, Campanini e Besio. Sarà approfondito il nuovo disegno del mercato, con attenzione alla sistemazione dei nuovi banchi, cercando di evitare la  penalizzazione degli imprenditori che hanno investito nel miglioramento qualitativo della propria attività. Il nuovo mercato deve garantire attrattività per i consumatori e funzionalità per gli operatori. L’obiettivo deve essere quello di creare un punto di riferimento per gli acquisti nel centro cittadino.

Imposta di soggiorno: richiesta la concertazione con le Associazioni rappresentative del turismo

Per quanto riguarda l’imposta di soggiorno, sono stati indicate alcune modifiche da apportare al regolamento proposto, per renderlo compatibile con i dettami del patto sul turismo regionale. Si è sottolineata, inoltre, la necessità di trovare un accordo con le Associazioni rappresentative del turismo (quelle che hanno espresso un rappresentante nel consiglio camerale per la nostra provincia), al fine di individuare insieme la destinazione delle risorse previste per la promozione turistica.

L’imposta di soggiorno è una “tassa di scopo” e non va confusa con l’imposizione tributaria generale a carico dei cittadini. Servirà, poi, una forte volontà da parte delle amministrazioni per condividere scelte che riguardino un ambito più ampio del singolo comune. Questo al fine di allinearsi alle richieste del mercato di qualità, al quale Imperia aspira, con un’offerta mirata ed eventi che destagionalizzino. Sempre più questi ultimi richiedono un’ offerta ampia e qualificata. E’ in programma un ulteriore incontro per definire un documento finale condiviso.

Condividi sui social