A seguito dell’espressa richiesta formulata da Fipe in occasione dell’incontro con i vertici apicali di
SIAE avvenuto nel pomeriggio di ieri, la SIAE ci ha comunicato contestualmente che, alla luce degli
straordinari eventi metereologici che hanno interessato la penisola in concomitanza con la scadenza del
termine di rinnovo degli abbonamenti per la Musica d’Ambiente, a coloro che non avessero ancora avuto
modo di pagare il suddetto abbonamento, saranno riconosciuti gli sconti associativi e non saranno applicate
le penali per il ritardato pagamento fino alla data del prossimo 7 marzo p.v. compreso.
La sospensione dell’incasso di penali per ritardato pagamento sarà attivata sia in caso di pagamento
presso gli sportelli dedicati sia attraverso i pagamenti online sull’apposito portale.
Dal giorno 8 marzo p.v. saranno ripristinate le normali regole.

Condividi sui social